Tukikohta.info

Tukikohta.info

Farmaci acquistati allestero scaricare

Posted on Author Arabei Posted in Multimedia

  1. Farmaci e parafarmaci: come controllare la detraibilità 2020
  2. Come detrarre le spese dei farmaci
  3. Detrazione spese medicinali: è possibile per quelli acquistati all’estero?

Si possono portare in detrazione le spese per medicinali. In caso di acquisto di medicinali all'estero, è possibile portare i relativi qualità e quantità dei prodotti acquistati, nonché il codice fiscale del. Come rendere validi per la detrazione gli scontrini dei medicinali acquistati all'​estero. Quando si acquistano dei medicinali all'estero c'è un problema di validità​. Le spese per i medicinali acquistati presso la Farmacia del Vaticano sono che “qualora le spese mediche siano sostenute all'estero la documentazione deve.

Nome: farmaci acquistati allestero scaricare
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
Licenza: Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 71.72 Megabytes

Autore: Redazione 06 aprile , Spese sanitarie, mutui e istruzione sono solo alcune delle voci per le quali sono previste detrazioni nella dichiarazione dei redditi. L'agevolazione per le spese è riconosciuta anche se il disabile non è fiscalmente a carico, purché si tratti di coniuge, genitori, figli e nipoti, nonni, fratelli e sorelle, suoceri, generi e nuore.

Se invece è prevista la deducibilità del contributo versato, come nel caso degli enti di assistenza sanitaria integrativa, la detrazione spetta solo per la quota rimasta a carico. Per la detrazione è obbligatorio che l'intestatario del mutuo sia anche il proprietario dell'immobile, e che ci si trasferisca nella casa entro 12 mesi.

Obbligatorio il pagamento con il bonifico che riporta i riferimenti di legge.

Sono esclusi gli alimenti destinati ai lattanti.

La detrazione è attualmente prevista solo pert gli anni e Spese per acquisto o affitto di dispositivi medici Le somme pagate per acquistare o affittare i dispositivi medici, comprese le protesi, possonoi essere portate in detrazione al verificarsi di determinate condizioni.

Dalla certificazione fiscale scontrino fiscale o fattura deve risultare chiaramente la descrizione del prodotto acquistato e la persona che sostiene la spesa.

Non sono quindi validi gli scontrini che le fatture che riportino la sola dicitura "dispositivo medico". Nella categoria delle "protesi" rientrano i mezzi correttivi o ausiliari di un organo carente o menomato nella sua funzionalità, quali: apparecchi di protesi dentaria apparecchi di protesi oculistica, di protesi fonetica occhiali da vista e lenti a contatto comprese le spese per l'acquisto del liquido, indispensabile per il loro utilizzo apparecchi per facilitare l'audizione ai sordi, comprese le batterie di alimentazione arti artificiali e apparecchi di ortopedia comprese le cinture medico-chirurgiche e le scarpe e i tacchi ortopedici, purché entrambi su misura apparecchi per fratture garza e gesso , busti, stecche, eccetera, appositamente prescritti per la correzione o la cura di malattie o di malformazioni fisiche; stampelle, bastoni canadesi, carrozzelle, eccetera apparecchi da inserire nell'organismo per compensare una deficenza o un'infermità stimolatori e protesi cardiache, pacemakers, eccetera.

Se il documento di spesa riporta il codice AD o PI che attesta la trasmissione al sistema tessera sanitaria della spesa per dispositivi medici , ai fini della detrazione non è necessario che sai riportata anche la marcatura CE o la conformità alle direttive europee.

Suo padre è residente in Inghilterra, quindi chiaramente non è a carico e nel , ha effettuato una visita specialistica presso l'Istituto Oncologico Europeo di Milano. La visita è stata pagata da mia moglie, con tanto di timbro sulla fattura.

Volevo gentilmente sapere se tali spese potessero essere dedotte dal di mia moglie. Il suocero del lettore, anche se avesse redditi per un ammontare non superiore ad euro 2.

L'indicazione al rigo E 2 del mod. Tuttavia, la voce E 1 non va compilata in quanto il genitore non è fiscalmente a carico, quindi, le spese mediche che devono essere separatamente indicate nella documentazione rilasciata dall'istituto di ricovero spetta solo al'anziano padre.

A cura di Giuseppe Merlino Sono un dipendente privato la cui azienda ha aderito al Fondo di assistenza sanitaria integrativa-Fontur.

Nel corso del ho utilizzato la suddetta assistenza ricevendo dopo qualche mese l'intero rimborso del ticket versato in occasione del controllo a cui mi sono sottoposto. Desideravo sapere se potevo comunque inserire nel , che mi sto preparando a compilare, la ricevuta del suddetto ticket? A cura di Giuseppe Merlino Sono in possesso di una ricevuta per visita specialistica in data aprile di importo pari a ,00 euro.

Sulla ricevuta è riportata anche la cifra di 1,81 per il bollo con una firma di quietanza del medico. Tuttavia non è stata apposta alcuna marca da bollo a differenza di un'altra ricevuta medica in mio possesso.

Come mi devo comportare per la detrazione? La detrazione irpef è in ogni caso riconosciuta in quanto l'imposta di bollo è solo un onere accessorio il cui mancato pagamento comporta tuttavia una specifica sanzione.

Al di fuori delle due ipotesi menzionate, il cliente non è legittimato ad includere l'importo corrispondente all'imposta di bollo nell'ammontare delle spese sostenute per le quali le norme del testo Unico delle imposte sui redditi consentono la relativa detrazione. A cura di Giuseppe Merlino L'acquisto dell'acqua di Tabiano da utilizzare per cure inalatorie utilizzando apparecchi per aerosol - nebulizzatori, acquistato in farmacia con scontrino fiscale riportante la natura, quantità ed il codice fiscale del cliente rientra tra gli oneri detraibili di cui al rigo E1 del mod.

A cura di Giuseppe Merlino Vorrei chiarimenti in merito alle spese cosmo-tricologiche per la cura e la ricrescita dei capelli; a questo trattamento erogato dall'Istituto Helvetico Sanders si aggiungono lozioni di shampoo - pre shampoo e tonico, tutti strumenti per la rivitalizzazione e l'ispessimento dei capelli.

Concludo facendo presente che il servizio consta di una verifica presso l'istituto dell'andamento della terapia da parte di biologi qualificati. A cura di Giuseppe Merlino Sono invalido con handicap grave; in un contesto di dichiarazione congiunta posso fare detrarre le spese mediche sostenute da mia moglie a nome mio ovvero risultanti deducibili. La deducibilità ex art. Vi chiedo posso detrarre il totale delle spese mediche se non detraggo il costo dell'assicurazione?

Si considerano, altresi', rimaste a carico del contribuente le spese rimborsate per effetto di contributi o premi che, pur essendo versati da altri, concorrono a formare il suo reddito, salvo che il datore di lavoro ne abbia riconosciuto la detrazione in sede di ritenuta". A cura di Giuseppe Merlino Le spese per l'acquisto di "parafarmaci" e prodotti "omeopatici", regolarmente documentate dallo scontrino parlante, sono deducibili?

Ancorché prescritti dal medico i "parafarmaci" non possono beneficiare della detrazione di cui all'art.

Farmaci e parafarmaci: come controllare la detraibilità 2020

L'Agenzia delle entrate, al paragrafo 4. Precisa inoltre che "si deve, pertanto, ritenere che sul documento fiscale di spesa la qualità del medicinale omeopatico debba essere riportata utilizzando tale numero identificativo. Per quanto riguarda l'anno d'imposta , la certificazione rilasciata dalle farmacie potrebbe essere costituita per una parte da scontrini fiscali nei quali sono presenti i nomi commerciali dei farmaci acquistati ovvero da scontrini nei quali è già riportato il numero identificativo con la decodifica riguardante la qualità del prodotto omeopatico.

Appare evidente che in entrambe le circostanze le spese sanitarie possano essere ammesse in detrazione dall'imposta lorda calcolata ovvero in deduzione dal reddito complessivo". A cura di Giuseppe Merlino È detraibile la fattura pagata al medico specialista, incaricato come CTU della perizia psicologica disposta dal giudice in una causa di affidamento di minore.

Altrettanto chiedo se è detraibile anche la fattura pagata al Consulente Tecnico di Parte specialista in psicologia. La risposta ad entrambe le domande è affermativa, in quanto le spese mediche sostenute per perizie medico legali sono detraibili cfr.

Come detrarre le spese dei farmaci

Le istruzioni al Mod. II del quadro E da indicare al rigo E 22 del citato modello di dichiarazione dei redditi. A cura di Giuseppe Merlino L'anno scorso ho effettuato una visita specialistica costata euro. Purtroppo all'atto di emissione della fattura mi sono dimenticata di apporre la marca da bollo.

Quando mi sono accorta del problema ho cercato invano di recuperarne una predatata rispetto alla data della fattura. Come mi devo comportare?

Eventualmente ho una marca da bollo emessa un mese dopo la fattura cioè quando mi sono accorta della cosa. La detrazione Irpef sulla sola spesa sostenuta per la visita specialistica non è in ogni caso preclusa. In tal caso la sanzione è irrogata nei confronti del solo soggetto che ha formato l'atto professionista senza assolvere all'obbligo di pagare il tributo. In tal caso, il cliente non è legittimato ad includere l'importo corrispondente all'imposta di bollo nell'ammontare delle spese sostenute per le quali le norme del testo Unico delle imposte sui redditi consentono la relativa detrazione.

A cura di Giuseppe Merlino La voce 60 del CUD "contributi versati a enti e casse aventi esclusivamente a fini assistenziali" possono essere portati in dotazione? Si tratta dei contributi dell'assicurazione sanitaria che la nostra azienda provvede a fornirci. Nel punto 60 del cud sono segnalati i contributi per assistenza sanitaria versati dal sostituto o dal sostituito ad enti o casse aventi esclusivamente fine assistenziale che non hanno concorso a formare il reddito imponibile, fino a 3.

A cura di Luciano De Vico Avendo pagato nel per spese odontoiatriche euro A cura di Luciano De Vico Ho un'assistenza sanitaria integrativa aziendale. Nel rigo E1, insieme agli scontrini e fatture, posso inserire la quota non rimborsata?

La quota pagata all'azienda punto 60 del CUD in quale rigo delle deduzioni va inserita E27? Le spese sanitarie rimborsate a fronte di contributi per assistenza sanitaria versati dal sostituto o dal sostituito ad enti o casse aventi esclusivamente fine assistenziale che non hanno concorso a formare il reddito imponibile, fino a 3. Se nelle annotazioni del cud viene indicata la quota di contributi sanitari che, essendo superiore al predetto limite, ha concorso a formare il reddito, occorre calcolare in misura proporzionale l'ammontare delle spese rimborsate che possono essere detratte.

A cura di Luciano De Vico Le spese sostenute per la cura della alopecia androgenetica della propria figlia a carico, cure effettuate presso un istituto svizzero con filiali anche a Roma, con visite mediche periodiche, esami specialistici della cute e dei capelli,nonchè prodotti specifici per la patologia, sono detraibili dal modello ?

Detrazione spese medicinali: è possibile per quelli acquistati all’estero?

Si, se si tratta di spese rese da un medico specialista, ovvero di spese per analisi, ricerche e applicazioni, purchè idoneamente documentate.

I portatori di handicap ai sensi dell'art. A cura di Luciano De Vico Vorrei sapere se tra le spese sanitarie nel quadro e posso inserire anche le fatture del dentista per prestazioni odontoiatriche. Si, al rigo E1 per il loro intero importo. L'anno scorso sono stata a Krumpendorf Austria per sottopormi ad una icsi dove mi hanno rilasciato la ricevuta con scritto quello che avevo fatto. Per richiedere il rimborso è sufficiente allegare questa ricevuta al mod.

La mia regione è il Veneto. Le ricevute non si devono allegare ma conservare, pertanto il problema della loro attendibilità sorge nel momento in cui l'Agenzia delle entrate esegua un controllo. Io vi consiglio di trattare le spese di PMA esattamente come qualsiasi spesa medica, in caso di controllo farete tradurre i certificati e vi presenterete all'Agenzia. Non tutti i commercialisti si occupano anche dell'invio telematico dei e spesso per questo servizio si affidano ad un CAF.

In questo caso di solito è il CAF stesso a richiedere la traduzione prima dell'invio, e, anche se fosse lo stesso commercialista, per decidere se la spesa è deducibie o no, ha bisogno comunque di verificare il genere di spesa e necessita quindi della traduzione. Secondo me è sempre meglio tradurla prima, onde evitare brutte sorprese dopo in seguito a controlli dell'Agenzia delle Entrate.

Ovvio che affinchè possano capirci qualcosa tale documentazione dovrà essere tradotta o quanto meno spiegata a voce. La traduzione giurata è un'altra faccenda, serve a dare valore legale alla traduzione qualora il documento debba essere esaminato da un giudice o dalla pubblica amministrazione.


Articoli simili: