Tukikohta.info

Tukikohta.info

Scarica spese baby sitter

Posted on Author Zudal Posted in Multimedia

Il contribuente che nel corso del ha versato contributi INPS per colf, badanti e. Detrazione spese / contributi baby sitter, colf e badanti: modalità, regole, casi particolari ed eccezioni. Il datore di lavoro può recuperare l. Quali spese per i figli si possono scaricare? Ecco la lista! Scopri la tariffa oraria delle babysitter nella tua zona. Assumere la baby sitter: i vantaggi fiscali. Scopri la tariffa oraria delle babysitter nella tua zona.

Nome: scarica spese baby sitter
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza: Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 68.24 Megabytes

Detrazioni spese per i figli: a chi spettano? Spese scolastiche detraibili Cominciamo con le spese scolastiche. Ma quali spese ti danno diritto alla detrazione? Puoi chiedere maggiori informazioni al tuo commercialista. I contributi, infatti, sono deducibili dalle tasse. Qui sotto spieghaimo la differenza tra detrazione e deduzione, se vuoi capire meglio.

Non sei ancora nostro utente?

Prova Webcolf gratis per un mese e potrai gestire in autonomia la tua colf, badante e babysitter. Potrai stampare il contratto, le buste paga, i mav dei contributi in automatico e tanto altro con la nostra assistenza qualificata! Registrati e prova gratis.

A chi è rivolto Il contributo è rivolto alle lavoratrici dipendenti pubbliche o private, nonché alle lavoratrici iscritte alla Gestione Separata di cui all'articolo 2, comma 26, legge 8 agosto , n. Possono inoltre accedere al beneficio le lavoratrici autonome o imprenditrici coltivatrici dirette, mezzadre e colone; artigiane ed esercenti attività commerciali; imprenditrici agricole a titolo principale; pescatrici autonome della piccola pesca marittima e delle acque interne di cui all'articolo.

Le lavoratrici madri possono accedere al beneficio anche per più figli, presentando una domanda per ogni figlio e purché ricorrano, per ciascuno di essi, i requisiti sopra richiamati.

Dal 14 giugno , data di entrata in vigore della legge 22 maggio , n.

Per le lavoratrici autonome e per le imprenditrici, invece, il contributo è erogato per un periodo massimo di tre mesi. Si precisa che per frazione mensile intera deve intendersi un mese continuativo di congedo; pertanto, a titolo esemplificativo, se una lavoratrice autonoma ha usufruito di un mese e un giorno di congedo parentale potrà accedere al beneficio per un solo mese.

Scopri la tariffa oraria delle babysitter nella tua zona

I residui 29 giorni potranno essere utilizzati solo come congedo parentale. Analogamente, se una lavoratrice dipendente ha fruito di cinque mesi e un giorno di congedo parentale non avrà più mesi di congedo a cui rinunciare per ottenere il beneficio, ma potrà soltanto usufruire dei 29 giorni di congedo parentale residui.

Si rammenta che, per determinare i mesi di congedo parentale ancora spettanti, occorre avere presenti i limiti individuali e complessivi dei genitori. La detrazione sarà di euro e non di come nel Leggi anche Esenzione dal ticket sanitario, chi ne ha diritto Le spese mediche generiche e quelle di assistenza specifica sostenute dai disabili sono interamente deducibili dal reddito complessivo.

Per l'acquisto e la riparazione di veicoli per disabili la spesa massima detraibile è di Come tutte le altre, anche queste spese devono essere certificate cioè dovete avere una fattura o una ricevuta fiscale.


Articoli simili: